Terme della Villa Neroniana – Monastero di San Clemente

Terme della Villa Neroniana – Monastero di San Clemente

Sono i resti attualmente più in vista in quanto oggetto di ripetute campagne di scavo protrattesi dalla fine dell’ottocento sino ai giorni nostri.

Sono qui visibili gli avanzi delle pile in travertino del ponte marmoreo romano, e le tracce evidenti del riuso fatto da S. Benedetto di questo settore della villa: sovrapposizioni ed adattamenti di età tardo antica ed alto medioevale testimoniano la presenza del monastero di S. Clemente, ove Egli visse ed operò, impiantando nei locali romani la casa-madre, il primo monastero benedettino del mondo, punto di riferimento del complesso sistema dei monasteri da Lui fondati nell’alta valle dell’Aniene.

Come si raggiunge:
uscendo dall’abitato di Subiaco in direzione Altipiani di Arcinazzo, si giunge ad un bivio ove occorre prendere a sinistra la strada per Jenne – Vallepietra. Dopo aver percorso 150 m si arriva ai ruderi della villa di Nerone – monastero di San Clemente.

Accessibilità del sito:
Il sito, benché recintato, risulta pienamente visibile anche
dall’esterno.