Canterano

Canterano sorge su una collina a ridosso del Monte Ruffo, per gli abitanti conosciuto più familiarmente con il nome di “Morritana”. Dista da Roma 60 Km, è situato a 602 m. sul livello del mare. S’affaccia da un lato sulla conca percorsa dall’ Aniene, dove la vista spazia dalla gola su cui ergono i monasteri di San Benedetto e di Santa Scolastica, al paese sottostante di Subiaco, dall’ altra parte permette invece di osservare gli ultimi contrafforti dei monti prenestini, più in basso da verdi colline che scendono a formare un’ altra valle al fondo della quale scorre il fiumicello della Cona, affluente del fiume Aniene in cui si immette nei pressi della Madonna della Pace, frazione del Comune di Agosta. I lembi del suo territorio toccano quelli di Rocca Canterano, Gerano, Subiaco, Agosta, Rocca Santo Stefano. Leggi…

Articolo pubblicato nella categoria Dintorni

Subiaco nel Medio Evo

Nella seconda metà del sec. XIV fu a Subiaco il Petrarca il quale, visitando lo Speco ebbe l’impressione di sentirsi rapito sino alla soglia del Paradiso. Infatti nel De vita solitaria lo definì “Paradisi limen”. Al periodo di splendore seguì quello funesto dei secoli di ferro.

Lo scisma quadriennale del monaco Pelagio provocò l’intervento diretto della Santa Sede, che privati i monaci del diritto di eleggersi l’abate, nominò i cosiddetti “Abati Curiali”. Leggi…

Articolo pubblicato nella categoria Storia

Rocca Abbaziale dei Borgia

Fu costruita nel sec. XI, tra il 1073 ed il 1077, dall’ abate di Santa Scolastica Giovanni V, allo scopo di instaurare sul castello di Subiaco il dominio monastico, fino ad allora mai appieno esercitato sugli indocili abitanti.
La Rocca, munita di fortificazioni di una possente torre e di carceri, fu arricchita di stanze ed appartamenti e di una piccola chiesa dedicata a San Tommaso apostolo. Leggi…