L’Efebo di Subiaco

Nel Museo Nazionale Romano delle Terme di Diocleziano, si può ammirare l’ Efebo di Subiaco, rinvevuto nel 1883 tra i ruderi della villa di Nerone, sulla riva sinistra del fiume Aniene.


In quel punto Nerone, con una potente diga, costrinse il fiume a formare un lago sul quale si specchiava il palazzo dove egli soggiornava spesso durante i mesi estivi.
Di quella costruzione oggi restano alcuni ruderi, mentre le statue e resti di opere in marmo sono conservati nei chiostri gotico e cosmatesco del monastero benedettino di Santa Scolastica.
Attualmente una copia dell’Efebo di Subiaco può essere ammirata in contrada Sant’Angelo lungo la strada statale Sublacense.

Altri luoghi interessanti