Il Convento dei Cappuccini

È posto in un ameno colle, a nord-est di Subiaco, stagliato nel verde di un folto bosco. È raggiungibile dall’oratorio della Madonna della Croce, imboccando sulla destra la strada rotabile, denominata dei Cappuccini, lungo la quale si trova l’edicola sacra del Crocifisso, mentre sul piazzale se ne erge un’altra, di squisita fattura, il cui affresco riproduce S. Francesco d’Assisi, opera di Franceschino Giustiniani, pittore sublacense.

Ciò che offre di interessante tutto il complesso edile è la chiesa del Cinquecento ed il conventino, oggi in uno stato pietoso di avanzato degrado, cui sono stati aggiunti moderni edifici, adibiti a gerontocomio.

Il convento, dedicato a S. Barnaba apostolo, fu fatto edificare dal commendatano card. Marcantonio Colonna nel 1575, con una somma rilevante di scudi in oro, confiscati ad una banda di briganti. Nel 1580 venne affidato ai PP. Cappuccini. La chiesa, per mandato del commendatario Antonio Barberini, fu consacrata nel 1640 dal vescovo Emilio Altieri, che poi divenne papa, col nome di Clemente X.

[ultimate_google_map width=”100%” height=”300px” map_type=”SATELLITE” lat=”41.92956″ lng=”13.10164″ streetviewcontrol=”false” maptypecontrol=”true” pancontrol=”true” zoomcontrol=”true” zoomcontrolsize=”SMALL” marker_icon=”default” top_margin=”page_margin_top” map_override=”0″ zoom=”19″ scrollwheel=”disable”][/ultimate_google_map]

Altri luoghi interessanti