Festa di San Vito

In contrada San Vito a Subiaco, c’è una piccola chiesa in pietra locale che gli abitanti del luogo dedicarono nel XI secolo al culto del Santo.
In quella chiesa si racconta che venivano portati i bambini affetti dal “ballo di San Vito” e dalla “lanca”, e bevendo l’acqua che sgorgava dalla sorgente posta nei pressi della chiesa, sarebbero guariti e quindi tornati a vivere normalmente.

Al riguardo si narra che San Vito, di passaggio nelle vicinanze dell’area dove è stata poi costruita la chiesa, non sapendo come togliere la sete ai suoi due cani, fece scaturire acqua dalla roccia con un semplice colpo di spada.

All’interno della chiesetta ad ornare l’altare c’è uno splendido quadro realizzato dal pittore sublacense Enzo Roberti.
Da circa venti anni i residenti della contrada hanno dato vita al comitato San Vito con il fine lodevole di mantenere integra la millenaria struttura promuovendo la ricorrenza attraverso i festeggiamenti in onore del santo.

La festa si celebra ogni anno alla metà del mese di giugno.
Una delle iniziative da ricordare è la gara podistica chiamata “La Marcia della Fonte”, si tratta di un tracciato che va dai 5 ai 15 km immerso in uno splendido paesaggio boscoso.