I Pastori di Jenne

Il territorio di Jenne (RM) rientra nell’area del Parco Regionale dei Monti Simbruini e da tempi remoti è luogo di pastori, dato che le condizioni ambientali non hanno offerto altre possibilità di lavoro. In questi ultimi decenni l’attività legata alla pastorizia è andata via via declinando e il filmato, prodotto nel 2001, evidenzia proprio questa mancanza di future prospettive. Leggi…

Articolo pubblicato nella categoria Dintorni

Canterano

Canterano sorge su una collina a ridosso del Monte Ruffo, per gli abitanti conosciuto più familiarmente con il nome di “Morritana”. Dista da Roma 60 Km, è situato a 602 m. sul livello del mare. S’affaccia da un lato sulla conca percorsa dall’ Aniene, dove la vista spazia dalla gola su cui ergono i monasteri di San Benedetto e di Santa Scolastica, al paese sottostante di Subiaco, dall’ altra parte permette invece di osservare gli ultimi contrafforti dei monti prenestini, più in basso da verdi colline che scendono a formare un’ altra valle al fondo della quale scorre il fiumicello della Cona, affluente del fiume Aniene in cui si immette nei pressi della Madonna della Pace, frazione del Comune di Agosta. I lembi del suo territorio toccano quelli di Rocca Canterano, Gerano, Subiaco, Agosta, Rocca Santo Stefano. Leggi…

Articolo pubblicato nella categoria Dintorni

Jenne

Jenne è paese montano posto su uno sperone del Monte Pratiglio a 835 m s.l.m. è sede del Parco Regionale dei Monti Simbruini.
Non si hanno dati certi sull’anno di fondazione e diversi significati vengono attribuiti al suo nome, secondo alcuni deriva dal latino “Janua”, ossia “ingresso”, “porta”, ad indicare la posizione dominante dell’abitato sulla valle dell’Aniene. Altre fonti ne indicano “Gehenna”, “le porte dell’inferno”. Quest’ultima possibilità sembra la più accreditata, e sarebbe suffragata, secondo alcuni, dal nome delle profonde grotte carsiche ai piedi del monte Pratiglio, sulle cui pendici giace il paesino di Jenne. Leggi…

Articolo pubblicato nella categoria Dintorni

Il Museo delle culture Villa Garibaldi di Riofreddo

Il museo delle culture ‘Villa Garibaldi di Riofreddo’ è un museo locale, demoetnoantropologico, legato al suo ‘territorio’; in esso si conservano le testimonianze storiche e culturali della comunità. Il patrimonio culturale del museo è costituito da beni materiali e immateriali, questi ultimi caratterizzano le culture popolari di tradizione orale. Leggi…

Il Museo della Civilità Contadina di Roviano

Roviano, paese di antiche origini, si trova lungo il corso del fiume Aniene, tra il parco dei monti Simbruini e quello dei monti Lucretili. Il museo della Civiltà Contadina Valle dell’Aniene è il primo della regione Lazio a carattere demo-antropologico e nasce dall’incontro fra ricerche sul territorio e collezione di oggetti. La nuova esposizione inaugurata nel 2001, è ospitata nel castello Brancaccio di origini medievali, il più importante monumento architettonico del paese, e collega in unico percorso la storia stessa del Museo, il contesto territoriale e le vicende del palazzo. Leggi…