Cappella di Santa Crocella

Cappella di Santa Crocella

A Sud-Est del Protocenobio di Santa Scolastica, a circa 200 metri vi è una Cappellina dedicata alla Santa Croce. Esistente già dal 1060 (memorie di Subiaco e sua Badia), dove la tradizione vuole che il giovane Benedetto da Norcia ricevesse l’abito da eremita dal monaco Romano e dove ancora, ai nostri giorni, i candidati alla vita benedettina del Protocenobio Sublacense vi ricevono l’abito monastico.

Col passare dei secoli vi sono stati svariati interventi alla Cappellina, sia sulla struttura muraria che sugli affreschi. Per i lavori relativi alle strutture murarie alcuni interventi di restauro e consolidamento sono riportati dalle cronache dell’archivio di Santa Scolastica e riguardano gli anni 1846, 1857, 1858, 1886 (tra gli altri lavori ci fu la chiusura della d’ingresso della facciata a ponente, con rifacimento a suo posto di una finestra finto gotica, apertura di una nuova porta, rimosso il vecchio altare in legno e sostituito con uno nuovo in marmo).

Il 23 dicembre 1926, durante la costruzione della nuova strada Jenne Subiaco, una mina, per la carica eccessiva, frantuma tutto l’angolo a detra della porta attuale e parte del tetto.

Nel 1942 troviamo indicazioni del suo statodi abbandono e degrado sia nella struttura che negli affreschi. Fu restaurato il tetto, fatto un isolamento dalla parte della strada, rinnovato anche l’intonaco esterno.

Nel 1980 furono effettuati restauri conservativi con conolidamento e ricostruzione copetura e intonaci. Infine nel 1989 è stata eseguita un’altra serie di lavori di restauro conservativo. E tra l’altro, oltre al tetto nuovo fatto con tanti accorgimenti, spicconate le pareti esterne, sono riapparsi due archi e due finestrelle, rifatto l’intonaco con impasto di polvere di cardellino, cemento bianco e calce.

Dopo quest’ultimo restauro di strutture esterne si è passati a quello di restauro e consolidamento degli affreschi a cura della Sopraintendenza ai Beni Ambientali e Architettonici del Lazio, sotto la direzione della Dottoressa R. Cantone coadiuvata dalla professoressa Francesca Matera, Donatella Attura e Silvia Tribolati. I lavori iniziarono il 1° luglio 1989 e sono terminati il 26 novembre 1990.

[ultimate_google_map width=”100%” height=”300px” map_type=”SATELLITE” lat=”41.91785″ lng=”13.11158″ streetviewcontrol=”false” maptypecontrol=”true” pancontrol=”true” zoomcontrol=”true” zoomcontrolsize=”SMALL” marker_icon=”default” top_margin=”page_margin_top” map_override=”0″ zoom=”19″ scrollwheel=”disable”][/ultimate_google_map]

 

Altri luoghi interessanti